APIS SOLO FAST/SNAP
 
 
b_358_200_16777215_00_images_Wtryskiwacze_Solo_4_zoone.JPG
b_358_200_16777215_00_images_Wtryskiwacze_Solo_3_zoone.JPG

Gli iniettori sono dispositivi elettromeccanici destinati al dosaggio preciso dell'iniezione di gas evaporato e filtrato negli autoveicoli con motori a benzina. Durante la scelta dell'iniettore è necessario prestare attenzione ed informarsi sulle caratteristiche di quest’ultimo. In questo caso sono importanti i tempi minimi di apertura, la portata degli iniettori alla massima apertura, la resistenza della bobina (consumo di corrente), la possibilità d’installazione in un determinato tipo di veicolo per quanto riguarda lo spazio disponibile e la correttezza del loro posizionamento. La maggior parte degli iniettori disponibili dei marchi più popolari sul mercato VALTEK, RAIL, richiede il controllo preventivo o la preparazione di questi prima dell'installazione; in questo caso si tratta del controllo della corsa del pistoncino dell’iniettore, che è di vitale importanza per un dosaggio uniforme del gas in ciascun cilindro.

L’iniettore APIS è il primo iniettore da noi sviluppato sulla base della propria esperienza e delle opinioni raccolte nel settore. L’iniettore APIS rappresenta una soluzione atipica, e vede l’impiego di una speciale piastrina che opera nel cilindro della bobina, consentendo così di raggiungere elevate velocità di apertura e chiusura dell'iniettore, pur mantenendo una portata elevata. L’alta precisione della produzione consente inoltre un’elevata uniformità del funzionamento del rail degli iniettori, che ha un impatto significativo sulla correttezza del funzionamento del motore alimentato a gas GPL. Il rail non richiede una calibrazione preventiva prima dell’installazione. L'unica operazione necessaria è la scelta di raccordi dal diametro appropriato. L’iniettore è completamente riparabile. Sono disponibili kit di riparazione. Anche dopo la riparazione, l’iniettore non richiede alcuna calibrazione. L’iniettore Apis Solo presenta una struttura unica nel suo genere per via dei suoi parametri operativi e della loro precisione. Di grande aiuto sono le piccole dimensioni d’ingombro, che ne facilitano l’installazione ed un suo funzionamento particolarmente silenzioso. Esiste la possibilità di impiego di ugelli con diametro da 1,4 a 3,5mm, la struttura dell’iniettore assicura un aumento proporzionale della portata di carburante per tutti gli ugelli che possono essere impiegati, all’aumentare del loro diametro. L’aumento della portata sarà lineare in funzione della superficie della sezione, fino all’ugello con 3,2mm di diametro

Gli iniettori sono stati suddivisi in 4 gruppi di prestazioni. L’appartenenza ad un gruppo maggiore equivale ad una maggiore portata di carburante dell’iniettore. 

  • tempo di apertura (1bar, 14V DC) – 2.2 ms +/- 10%
  • tempo di chiusura (1bar, 14V DC) – 2.2 ms +/- 10%
  • resistenza della bobina - da 1.5 a 2.0 Ohm
b_358_200_16777215_00_images_Wtryskiwacze_Solo_4_rozoone.JPG
b_358_200_16777215_00_images_Wtryskiwacze_Solo_3_rozoone.JPG

La struttura dei nuovi iniettori gas risponde ai fabbisogni degli utenti nazionali e dei mercati di esportazione, su cui questi prodotti verranno venduti. Gli iniettori con denominazione commerciale Agis I-12 sono dotati di un componente per l’apertura del flusso di gas realizzato in materiali molto leggeri. Ciò consente di raggiungere velocità molto elevate. Prima Apis oggi AgisPresuppostiNella progettazione degli iniettori Agis I-12 ci siamo concentrati in primo luogo sull’ottimizzazione del loro funzionamento a basse temperature ambiente, in particolare durante la commutazione del motore ad alimentazione gassosa. Il clima del nostro paese mette a dura prova gli iniettori, che d’estate devono operare a temperature ambiente molto elevate. Mentre d’inverno, quando le temperature scendono a -20°C, la prima commutazione del motore a gas GPL, specialmente quando la temperatura soglia è impostata ad un livello basso, può risultare poco graduale ed in determinate condizioni può causare lo spegnimento del motore. I test degli iniettori, condotti nelle condizioni ambientali dell’inverno polacco, hanno dato ottimi risultati. I motori delle auto, dopo il passaggio ad alimentazione a GPL, hanno mostrato un funzionamento stabile, senza cali di giri o tendenza allo spegnimento. Ciò dimostra come le frazioni oleose contenute nel GPL, che tendono a sedimentarsi nel sistema di alimentazione (compresi gli iniettori), influenzino in modo minimo il corretto funzionamento dei nuovi iniettori Agis.

Modifiche di maggiore importanza

Rispetto agli iniettori precedentemente offerti, nei nuovi iniettori Agis è stata modifica la struttura magnetica. L’elemento che apre il flusso di gas viene estratto da elettromagnete più potente; ciò ha permesso di aumentare la velocità di apertura dell’Agis ed ha consentito di migliorare le prestazioni nella fase di commutazione ad alimentazione gassosa in presenza di basse temperature ambiente. Corpo in plasticaIl comportamento degli iniettori alle basse temperature viene inoltre influenzato positivamente dal corpo esterno realizzato in materiale plastico. Grazie a quest’ultimo il modello Agis I-12 è caratterizzato da una bassa inerzia termica. L’iniettore può essere riscaldato anche da una ridotta quantità di calore, soluzione che in caso di commutazione a freddo risulta molto importante.

Installazione singola 

Gli iniettori Agis sono nettamente più piccoli rispetto agli iniettori Apis Solo precedentemente offerti, anche se come questi ultimi sono predisposti per l’installazione singola. Grazie a queste caratteristiche possono essere posizionati più vicino al collettore di aspirazione, migliorando così il funzionamento a gas del motore.

In futuro (installazione su rail)

Per via del grande fabbisogno del mercato, il prossimo anno sarà possibile collegare con delle clip i singoli iniettori Agis per creare cosi un rail compatto. Un gran numero di officine sfrutta tale soluzione, che a loro parere accelera l'installazione. Il rail consentirà l’installazione di fino a 4 iniettori. Inoltre il rail sarà provvisto di raccordi per l’installazione del sensore di temperatura e del sensore MAP. Se l’impianto non prevede l’uso di un sensore di temperatura, al posto di quest’ultimo può essere installato un quinto iniettore. Nel caso della trasformazione di motori a 3 e 2 cilindri, i raccordi del rail inutilizzati verranno chiusi con appositi tappi. L’iniettore Agis verrà sottoposto a ritocchi per consentirne il montaggio su rail, pur conservando ancora la possibilità d’installazione singola. Invece dei connettori bilaterali per l’installazione nel rail, l’iniettore sarà dotato di un raccordo con possibilità di collegare un tubo flessibile del gas.

Riassumendo

Il continuo monitoraggio delle esigenze degli installatori, caratteristica molto preziosa dei nostri produttori nazionali, consente così di adattare i propri prodotti alle esigenze del mercato. Tuttavia mantenere un equilibrio tra questi bisogni richiede molta esperienza, per fare sì che le modifiche apportate siano utili alla maggior parte degli installatori. L’adattamento degli iniettori Agis-12 per il montaggio su rail, sicuramente in determinate situazioni rappresenterà la soluzione più comoda.

Omologazioni Descrizione Dimensione Download
E8 67R 015381 CZ Omologazioni APIS SOLO FAST/SNAP 1.2 MB